ciao a tutti

prima di tutto, bentornati dalle vacanze 🙂

 

normalmente io sono uno stay-behind man, uno di quelli che non programma devices o interfacce utente, ma bensì servizi, workflow, e sistemi poco visibili all’utente finale

come alcuni sanno però, ho un neo.. anche se uso prodotti Microsoft dall’età di 8 anni, ho un iPhone da quando è arrivato in Italia.

Molti mi hanno chiesto nel tempo perchè non sia passato ai Windows Phone, la risposta è semplice: io sono un grande appassionato di musica in alta fedeltà, ed oggi i Windows Phone non hanno applicazioni dedicate, accessori dedicati come le Apple TV o le Airport Express con uscite digitali specifiche, etc, etc… oltre alle centinaia di CD acquistati originali su iTunes…

non voglio certo tediarvi con queste cose 🙂

Tra i tanti motivi per cui l’iPhone è ormai considerabile un prodotto morto, senza alcuna innovazione tecnologica, estetica o di funzionamento, devo però dar merito di due (sole) scelte positive di questo prodotto che andando controtendenza sul mercato (imposto dagli Android e seguito anche da Microsoft) ha messo in evidenzia due inutili corse agli armamenti

parlo dell’inutile corsa ai Mega Pixel delle fotocamere… ovviamente del tutto inutili dato che una fotocamera digitale compatta di 10 anni fa da 4mpx è nettamente superiore della maggioranza degli android/wp con fotocamera da 20 o 40 mpx (è l’ottica e il CCD che fanno la differenza, non la risoluzione). Ovvio che  un buon CCD se è in grado di salvare il suo (buon) file in alta risoluzione questo lo si vede meglio, ma se l’immagine lascia a desiderare dall’inizio, è inutile salvare un file da 100mpx di immondizia digitale

altra inutile corsa è quella ai core. Oggi, io sono uno dei pochi ad avere un quad-core non a basso voltaggio sul mio personale laptop da 2000€. E’ eccezionalmente potente. Nella maggioranza dei casi, invece, la gente con un portatile economico o figo (sottile) usa le CPU a basso voltaggio (e consumo energetico) della Intel tutte ovviamente dual-core che difficilmente superano i 2.2ghz di clock nominale (turbo escluso)

come mai allora sui telefoni ci si mette addirittura un opta-core a 2ghz… per farci che cosa dico io? che nemmeno su di un server serve a meno di non avere almeno 4 macchine virtuali che nell’insieme riescono a sfruttare tutti questi core? certo applicazioni professionali usano molti core… ma in un telefono chi è che usa applicazioni professionali?

 

ricapitolando, anche se l’iPhone è un prodotto ormai moribondo che non si aggiorna più, su due singole scelte la Apple ha il mio plauso: inutile corsa ai multi core su di un device non multi-threading effettivo (nell’uso e spesso nell’architettura), ed inutile corsa ai MPx delle fotocamere come catturare una montagna di pixel rendesse una pessima foto migliore… semplicemente si vedono meglio i difetti!

 

un saluto a tutti

Lascia un commento